Dammi tre parole: cuore, testa, strategia

Condividi questo articolo con i tuoi amici

di Federica Fiorillo

Mettici il cuore.

Come può un brand avere successo sui social? Come può una banca differenziarsi dentro un universo di contenuti?

Nei mesi scorsi queste domande continuavano a ronzare nella mia testa. Lavoro da cinque anni in BPER Banca, una banca che sui social è arrivata da appena 18 mesi, ma che è riuscita a differenziarsi raggiungendo traguardi importanti.

Come? Semplicemente raccontando i suoi valori, mostrandosi autentica, ma soprattutto leggendo ogni singolo commento, ascoltando proprio tutti e dando il massimo delle forze per far qualcosa di utile e di concreto per chi ha deciso di seguirla.

Credo, anzi sono convinta, che l’ingrediente fondamentale per chi gestisce una pagina social sia proprio il cuore. È fondamentale l’empatia: metterci nei panni di chi ci scrive, entrare in sintonia per capire e comprendere anche lo stato d’animo della persona che si trova dall’altra parte del monitor. È questa la vera chiave che differenzia il lavoro di un social media manager.

AAP: Ascolto – Analisi – Pianificazione.

È un processo circolare che ogni mese ci permette di creare dei piani editoriali tarati su ciò che interessa realmente alle persone, integrando gli obiettivi di business. Già, perché di questi ultimi non bisogna mai dimenticarsene. Subito dopo il cuore, è quindi fondamentale metterci la testa.

Dopo aver ascoltato a cuore aperto, possiamo analizzare con mente lucida quali sono le esigenze dei nostri amici sui social. Ed è da questi risultati che nascono i contenuti più belli. Quelli che funzionano di più. Quelli che vengono condivisi, condivisi, condivisi, e poi ancora condivisi. Quelli che “Oh ma questo post ha un engagement rate che supera ogni aspettativa!” 

Questo processo ci aiuta quindi a creare delle strategie editoriali che funzionano. Ed è proprio da questo processo che siamo partiti per definire la strategia editoriale per i canali social di BPER Banca.

Durante Play Copy vedremo come, grazie anche all’aiuto di Valentina Falcinelli, abbiamo definito una strategia editoriale per la LinkedIn Company Page di BPER Banca. Presenteremo il percorso fatto e i risultati che abbiamo raggiunto. Se decidi di partecipare, potrai ascoltare e vedere come si definisce una strategia editoriale, come creare e impostare i contenuti per un piano editoriale e quali risultati è possibile ottenere grazie a un uso strategico di LinkedIn.
Fossi in te, non mi perderei quest’occasione. 😉

Federica Fiorillo – Social media specialist BPER Banca

Condividi questo articolo con i tuoi amici