SCOPRI
IL PROGRAMMA

La nostra scelta per offrirti una formazione di qualità è questa: una sola sala, relatori di grande spessore, interventi super pratici e concreti, esercitazioni live corrette durante l’evento.

Questo è il programma di Play Copy 2018. Ma preparati a tanto altro. Shhhh….

MATTINA

9:00 – 9:30

REGISTRAZIONE

9:30 – 09:50

INTRO

09:50 – 10:20

Alessio Logrippo

Taffo Funeral Services: alle origini dell’advertising funebre
Oggi tutti conoscono il “caso pubblicitario” di Taffo, alimentato recentemente dall’attività costante anche sui social media. Ma come e quando è nata la comunicazione di questa azienda di pompe funebri? Quali sono state le reazioni di clienti e media alle sue prime campagne? Qual è stata la ricetta vincente dei claim ideati per lui dalla sua storica agenzia Peyote adv? Il momento di scoprirlo è arrivato.

10:25 – 11:15

Valentina Falcinelli

Come aggiungere personalità ai tuoi testi

Non basta più saper scrivere bene. Non basta più far sfoggio di testi scritti correttamente. Quello che può fare la differenza, la vera differenza nella tua comunicazione aziendale è la personalità. Testi scritti bene possono essere piatti, noiosi, privi di spessore; il tuo obiettivo è quello di pubblicare testi che trasudino personalità: la tua, quella del tuo brand. Con questo intervento, tra consigli e case history, capirai come rendere i tuoi testi “parlanti”, umani.

11:15 – 11:35

PAUSA

11:40 – 12:10

Miriam Bertoli

Come definire una strategia di content marketing. Il progetto, le fondamenta, i muri portanti, il tetto

Costruire una strategia di marketing basata sui contenuti è come costruire una casa: perché stia in piedi c’è bisogno di un buon progetto e di una rigorosa esecuzione.

Durante questa sessione vedremo che cosa sono davvero i contenuti, quali sono i passaggi fondamentali per definire una strategia che funzioni, come scegliere i mattoni e disporli nel giusto ordine, uno dopo l’altro.

Tenendo sotto controllo il costo dei lavori e dei materiali e senza perdere di vista le necessità che la casa dovrà soddisfare.

12:15 – 13:05

Gianluca Fiorelli

Keyword e Topic Research: quando la SEO è il miglior amico di un copywriter

Una volta Eugene Schwartz, probabilmente il copywriter pubblicitario più importante degli Stati Uniti, disse:
“Esiste la tua utenza. Esiste il linguaggio. Ed esistono le parole che loro usano”.

Utenza, linguaggio, parole. Questi tre aspetti sono ciò che rendono SEO e Copywriting due discipline complementari.

Infatti, la SEO, grazie alla sua capacità di scoprire come le persone cercano informazioni e soluzioni in Google, è l’unica disciplina che può offrire ai writers un conoscimento scientifico e non basato in pura intuizione degli interessi, preoccupazioni e desideri del pubblico che si desidera attaccare, influenzare e persuadere con un copywriting efficace.

Nella sua presentazione, Gianluca Fiorelli presenterà in modo super pratico come fare Keyword e Topical Research per:
1. Individuare tematiche che davvero importano all’utenza che si vuole targetizzare;
2. Individuare le parole chiave più utilizzate dall’utenza per cercare risposte, cui i nostri contenuti possono offrire risposta;
3. Creare un thesaurus di parole, frasi ed espressioni, che non solo sono utili a fini di posizionamento, ma anche per creare contenuti che parlano da tu a tu con la nostra utenza.

13:10 – 13:40

Matteo Rizzato

Parole ed emozioni

Quanto sappiamo emozionare con le nostre parole? Siamo sicuri di aver evocato negli altri l’emozione che volevamo? L’errata scelta delle parole genera mancanza di comprensione. Cos’è la congruenza emotiva e perché è esattamente ciò di cui le parole hanno bisogno.

13:40 – 15:00

PAUSA PRANZO

POMERIGGIO

15:00 – 15:20

Francesco Addeo

Riattivazione post-prandiale con Francesco Addeo

15:25 – 15:40

BPER Banca

In fase di definizione

15:45 – 16:35

Luisa Carrada

Microcopy, macroimpatto

Inversamente proporzionali: online, più i testi sono piccoli, più cure, attenzione e impegno richiedono. Come cesellare titoli, sottotitoli, call to action, email transazionali & Co. perché parlino di voi, emanino credibilità, sprigionino profumo dell’informazione e gentile forza persuasiva.

 

16:40 – 17:10

Daniela Montieri

Il naming: come nasce un nome, dal DNA del Brand al parto.

Il naming è una delle sfide più divertenti e allo stesso tempo più ardue per un copywriter. Stavo per dire per un genitore. La prima cosa da sapere è che non esistono nomi belli o brutti, solo nomi che funzionano. E devono funzionare per quel cliente e non per un altro. Per arrivare alle proposte migliori c’è un punto di partenza fondamentale di cui il professionista non può non tenere conto, ovvero il posizionamento, che è un po’ il DNA del marchio, del prodotto o del servizio di cui si deve inventare il nome. Spieghiamoci meglio: Ciro e Concettina difficilmente chiameranno il figlio Emanuele Filiberto. In questo intervento scopriremo insieme quante e quali strade percorrere nel processo di naming, dal concepimento al fiocco sulla culla.

17:10 – 17:30

PAUSA

17:30 – 18:00

Vera Gheno e 
Bruno Mastroianni

Spunti per diventare disputatori felici linguisticamente ineccepibili

La presenza sui social network, si sa, è ormai praticamente imprescindibile per chiunque. Ma che succede quando la comunicazione deraglia? Quando non ci si capisce, quando si diventa aggressivi, quando viene voglia di rispondere di getto, senza pensare alla forma, concentrati sul colpire, sull’offendere? Ebbene, un altro modo di stare online è possibile: dissentire senza litigare, padroneggiando la lingua, senza farsi accecare dall'”effetto triceratopo” o dalle altre trappole cognitive che rendono difficili le interazioni in rete.

18:05 – 18:35

Anna Covone

Trasformare una serie di informazioni in una storia. Questo è presentare

Lo storytelling in una presentazione è qualcosa di più che inserire un aneddoto tra le nostre slide. Le tecniche per creare presentazioni che abbiano la struttura di una storia, in campo di business/corporate storytelling e pitch sono molto efficaci. La sfida è organizzare quelle che sono le classiche informazioni (ci sono delle slide standard che ricorrono in tutte le presentazioni: chi siamo, missione, obiettivi, spiegazione progetto, presentazione prodotto, referenze, perché scegliere noi, etc…) affinché, alla fine, la presentazione risulti quasi come un racconto che dall’inizio della storia ti porta a voler scoprire il finale – senza aggiungere storie, dare alla presentazione una struttura narrativa.

18:40 – 19:00

CHIUSURA

Play Copy è organizzato da: Pennamontata S.R.L.S. Società a socio unico - V.le Mediterraneo 71, 00055 Ladispoli (RM) P.Iva12702881009 - REA: RM1394213 Capitale € 5.000,00 I.V. Email: segreteria@pennamontata.com | Numero Verde gratuito: 800767842